La Facoltà Valdese di Teologia, il più antico istituto in Italia per lo studio universitario della teologia evangelica, nasce a Torre Pellice nel 1855.

La Facoltà Valdese di Teologia, il più antico istituto in Italia per lo studio universitario della teologia evangelica, nasce a Torre Pellice nel 1855.

Trasferitasi a Firenze nel 1861, con lo scopo di inserirsi pienamente nella vita e nella cultura italiana, essa ha continuato la sua attività di formazione per i futuri pastori fino al 1922, anno in cui è stata inaugurata la nuova sede a Roma, nel quartiere Prati a poca distanza dalla Casa Valdese di Roma.

La Facoltà Valdese non è soltanto al servizio delle chiese valdesi, metodiste e battiste, ma di tutto il protestantesimo italiano e della realtà ecumenica ed interreligiosa interessata a conoscere la teologia protestante.

La Facoltà è un punto di incontro e di dialogo grazie alla compresenza di due elementi: la consapevolezza delle proprie origini protestanti e riformate e la sensibilità ecumenica che le permette di accogliere sia studenti membri delle chiese protestanti italiane ed estere, che studenti evangelici, cattolici oppure interessati alle tematiche delle scienze bibliche e teologiche pur non appartenendo a nessuna chiesa.

La Facoltà dispone di una biblioteca, dove sono disponibili le fonti storiche del protestantesimo italiano ed europeo a disposizione degli studiosi, e di un’Aula Magna che offre la sua disponibilità per convegni di studio a carattere nazionale ed internazionale.

Infine, è dotata di un Convitto che offre ospitalità anche a studenti di altre facoltà ed istituti che hanno sede a Roma. In particolare accoglie studenti del programma Erasmus e del centro ecumenico Melantone che la facoltà valdese di teologia gestisce insieme alla chiesa luterana in Italia (CELI).

Per maggiori informazioni sul Convitto e sui servizi offerti è possibile contattare la reception della Casa Valdese di Roma.

TwitterPinterestFacebookGoogle+
da sapere